LA PASSIONE PER IL VINO

viniPuò un passatempo diventare lavoro, e quindi passione? Secondo Francesca Poggio sì: e la sua azienda è lì a dimostrarlo, con tutto il suo carico di storia.

 

Azienda nata come semplice passatempo – un’antica cascina e i suoi boschi usati come riserva di caccia – e diventata passione e lavoro per una famiglia: è tutta qui, originale ma emblematica, la storia del Poggio.
E come il nonno s’innamorò perdutamente del Gavi e della terra che gli dà i natali, con lo stesso entusiasmo mamma Franca decise, negli anni Settanta, di lasciare il lavoro a Milano per dedicarsi completamente al vino, chiamando Gaspare Buscemi ad avviare la produzione. Oggi il testimone è passato a Francesca: è lei che guida il Poggio e cura la splendida tenuta, abbarbicata sul colle più alto del territorio del Gavi e circondata da boschi rigogliosi dove oltre che assaggiare i vini si può soggiornare nelle accoglienti camere adibite a B&B.
Piccola, un tutt’uno con le preziose vigne che la lambiscono, l’azienda produce una limitata quantità di bottiglie di Gavi del Poggio, un vino bianco, color paglierino, molto profumato, leggermente acidulo e di gradazione abbastanza elevata.